Dosso Rotondo (1820m), con GPS

Il Dosso Rotondo è una modesta altura tondeggiante posta sullo spartiacque tra valle Trompia e valle Camonica, tra la Colma di Marucolo (1857m) ed il monte Muffetto (2060m), assieme al monte Campione (1832m), a Sud, ed al monte Splaza (1825m) a Nord, tutti separati da avvallamenti di una cinquantina di metri.

Disdegnando la facile via di monte Campione, raggiungibile in automobile per la val Palot, vi siamo saliti dai Prati Magri di Bovegno, per completare il giro delle malghe e delle valli a Nord di Bovegno, di questi ultimi due mesi del 2019 (manca solo la sconosciuta valle di Meola). Per errore abbiamo mancato la vera vetta (assolutamente tonda), fermandoci su una quasi pari altura (1800m), direttamente sopra il Rifugio Dosso Rotondo (raggiungibile con gli impianti sciistici). Mancavano 15 min di strada e 50 metri di risalita.

Questo percorso costituisce una via di salita al Muffetto, con discesa in anello su malga Muffetto, malga Vestone e rientro da Masne, percorso che ci ripromettiamo appena la neve se ne sarà andata.

Da Bovegno si prende la strada per Graticelle, ma poco prima della frazione si gira a sinistra per larga e comoda strada che porta fino alla località Prati Magri (1115m), con l’omonima locanda, dove si parcheggia. L’ultimo tratto di strada è sterrato, ma in ottimo stato.

Si prosegue a piedi per la strada, per non più di 200 metri di percorso, dove si trova una deviazione a sn, indicata per malga Corti e Dosso Rotondo. In realtà si potrebbe anche proseguire diritti, ed infatti da lì siamo poi tornati.

Saliamo per 100m, fino ad un incrocio, dove a dx indica Masne, a sn Zerma, mentre Dosso Tondo si è perso. In realtà si può andare da entrambe le parti. Noi giriamo a sn e subito dopo (senza indicazioni) a dx, a raggiungere il Roccolo dei Brentane, bella costruzione. Da qui saliamo al goletto sovrastante sulla sn, e prendiamo un sentiero di cresta (a dx), che sale fino a sopra la malga Corti al Re di Campo (1300m). Qui, girando a sn si può raggiungere il goletto delle Corti (1334m), da dove un bel sentiero sale per cresta (da cui scenderemo). Noi, invece, scendiamo alla malga e raggiungiamo la sottostante strada, perdendo 20m di quota.

Prendiamo la strada verso sn, fino a raggiungere la malga Re di Campo, a 1470m. La strada prosegue fino a portarsi sulla dorsale che sale dal goletto delle Corti, in prossimità di una pozza tondeggiante. La strada qui prosegue sull’altro versante, fino ad un’altra bella malga, che trovo denominata Casinetto di Re di Campo. Noi, invece, prendiamo a dx per la cresta erbosa, salendo fino alla sommità del Dosso di Re di Campo (1640m), da dove poi si ridiscende al goletto di Re di campo (1625m).

Da qui il sentiero seguirebbe costeggiando il monte sulla dx, ma è ostruito dalla neve alta, così, indotti anche dalle indicazioni, proseguiamo per cresta, dapprima un poco erta, poi più dolce. La neve si fa ghiacciata, ma abbiamo con noi i ramponcelli.

In breve raggiungiamo la cresta spartiacque (1800m), dove (dopo non aver visto anima viva per tutto il giorno) ci scontriamo con la massa di sciatori scodellati proprio lì da una sciovia o seggiovia (non abbiamo ben controllato). Appena sotto si trova il Rifugio-Albergo-Ristorante, affollato come Piazza S.Pietro ai suoi bei tempi.

Scacciati dalla canea, non ci informiamo adeguatamente su dove siamo, e pensiamo di aver raggiunto il Dosso, visto anche il Rifugio omonimo lì sotto, e la forma pure tondeggiante del luogo. Il vero Dosso è invece sulla ns dx, a 15 min di cammino. Noi ci riprecipitiamo a valle, fermandoci a rifocilarci presso la pozza di cui più sopra, dai colori perlacei. Da lì proseguiamo per cresta erbosa, fino al goletto delle Corti. Invece di rifare la via del mattino (Roccolo dei Brentane), scendiamo alla strada sotto la malga Corti e da lì torniamo ai Magri Prati, dove ci aspettano un simpaticissimo cane che ci salta nel bagagliaio appena aperto ed una affettuosissima gattina acrobata, ferma sulla sommità di un palo alto 3 metri, unici abitanti della località incontrati.

.

.

Distanza totale: 10771 m
Altitudine massima: 1801 m
Altitudine minima: 1112 m
Totale salita: 751 m
Totale discesa: -755 m
Scarica