al passo Puria da Cima Rest, giro ad anello, con GPS

Percorso molto bello e per tutti, perchè sempre su belle strade sterrate che percorrono boschi maestosi, ai piedi di rocce incombenti. Piuttosto lungo (quasi 20km) e con molti sali-scendi. Da Cima Rest si scende a Cadria, bella frazioncina spersa tra boschi e prati. Noi lo abbiamo fatto lungo la strada asfaltata, sfruttando solo un breve tratto di sentiero che taglia il primo tornante. Meglio, invece, prendere il Percorso Naturalistico N.2, appena prima del Bar Tavagnù, sulla sn: si evita gran parte dell’asfalto. A Cadria si prende la stradella per Proalio (comunque indicata sempre come Percorso N.2), località sul fondo del vallone. Da qui si prosegue diritti sempre sulla strada, fino alla malga Puria Vecchia di Tignale, e subito dopo all’incrocio con la strada che sale dal passo Scarpapè. Si gira a sn, fino al passo Puria. Qui ancora a Sn, per il Caplone. Arrivati con breve sgambata al Termen, dove inizia il sentiero 69 del Costone al Caplone, si prosegue in discesa lungo la strada, che dapprima scende per circa 250m e poi li risale tutti, fino ad incrociare il sentiero che sale al Tombea da Cima Rest. Qui siamo quasi arrivati: si scende verso sn alla malga Alvezza, breve risalita per il viale dei Faggi maestosi e poi si cade (stremati) sul punto di partenza.

.

Distanza totale: 19399 m
Altitudine massima: 1379 m
Altitudine minima: 922 m
Totale salita: 793 m
Totale discesa: -776 m
Scarica