su cima di Valdritta (2218m), con GPS

Si tratta della cima più alta del gruppo (2218m), raggiunta da una splendida strada scavata nella roccia dagli Alpini. Da Ferrara del monte Baldo (che si raggiunge da Caprino Veronese, passando da Spiazzi), si prosegue sulla strada che attraversa il paese e sale verso Nord, agli alberghi-rifugi sotto il versante Est del BaldoNovezzina (1235m), Cedron (1306m) e Novezza (1390m). Sorpassato il rif.Novezza, si supera la sella del Cavallo di Novezza (1433m) e si prosegue fino a trovare il cartello che annuncia la Provincia di Trento. Poco dopo, nei pressi di due spiazzi per parcheggiare, parte, a sn, il sentiero per il rif. Telegrafo e cima Valdritta.

Si segue il sentiero che, dopo una breve salita, prende verso sn in un lungo tratto semipiano, fino a raggiungere un bivio segnato; andando diritti si va al rif.Telegrafo, per un sentiero molto accidentato (nr.652); noi giriamo a destra (nr.66), per un percorso che guadagna rapidamente quota fino a sbucare sulla strada orizzontale che percorre la cresta del Baldo, a quota 2000m. Si gira verso destra e, in meno di un km, per un percorso a saliscendi, si giunge al passo di Valdritta, subito dopo il quale si stacca a sn il sentiero per cima Valdritta, un bel percorso militare a tornanti stretti che porta alla vetta. L’ultimo tratto, sbucati sul versante Nord-Est, può essere affrontato con una breve salita a sn o avanzando fino ad una grotta e ritornando indietro in diagonale sn alla vetta. La vetta consiste in una cresta di una trentina di metri, tutta percorribile.

.

.

Percorso registrato il 18 Luglio 2018

Distanza totale: 8506 m
Altitudine massima: 2193 m
Altitudine minima: 1547 m
Totale salita: 772 m
Totale discesa: -787 m
Scarica